XXXI Congresso forense di Bari: voglia di concretezza

Scritto il 10/11/2012, 07:11.

LINK TO: News

A chi mi chiede che importanza abbia tale evento in un momento di profonda crisi come quello che sta oggi vivendo la Giustizia e l’Avvocatura Italiana potrei facilmente rispondere con le parole dell’art. 1 dello Statuto congressuale che recita:

“il Congresso Forense è l’Assemblea Generale dell’Avvocatura e rappresenta il momento di confluenza di tutte le sue componenti nel rispetto della loro autonomia, e determina gli indirizzi generali dell’Avvocatura formulando proposte sui temi della Giustizia e della tutela dei diritti fondamentali dei cittadini nonché sulle questioni che riguardano la professione forense”.

Tuttavia, chiunque abbia vissuto gli ultimi decenni di vita forense potrà obbiettare come tante belle parole nulla abbiano potuto contro il costante smantellamento della giurisdizione e della stessa professione legale, con l’assoggettamento dei diritti costituzionali al Pil e a criteri mercantili anziché ai principi fondamentali.

A tal riguardo una considerazione generale si impone: il metodo di gestire la politica forense in questi anni è stato fallimentare tanto che il Congresso straordinario di Milano dello scorso marzo che si è tenuto dopo ben 8 giorni di astensione dalle udienze non ha fatto altro che confermare tale considerazione.

A Milano, anziché a risposte, abbiamo assistito a una chiusura da parte dei vertici dell’Avvocatura attuata mediante la “blindatura” della commissione mozioni controllata e gestita solo da rappresentanti dell’Ordine di Milano, dell’OUA e del CNF che non hanno consentito ai delegati neppure di esaminare le ben 60 mozioni presentate da tutta Italia, alcune delle quali contenevano proposte e non solo quel NO generalizzato e alla fine qualunquistico e privo di efficacia che è stato costretto dai suoi vertici a deliberare il Congresso Forense.

Eppure oggi la voglia di riscatto e di concretezza dell’Avvocatura c’è tutta se si pensa alla storica manifestazione del 23 Ottobre 2012 che per la prima volta ha visto sfilare un numero impressionante di colleghi di tutta Italia per le vie di Roma, oppure l’accoglimento da parte della Corte Costituzionale dell’eccezione di costituzionalità contro l’obbligatorietà della mediaconciliazione sollevata proprio dall’Avvocatura attraverso le sue diverse rappresentanze.

L’Avvocatura si affaccia quindi al suo XXXI Congresso con la consapevolezza che non è più ora di divisioni o di vuoti NO ma di concretezza e incisività e così ancora una volta, ma forse con una consapevolezza diversa, ridiscuterà della propria rappresentanza politica.

Speriamo che di fronte a questo rinnovato vigore dell’‘avvocatura di base’ il Congresso di Bari sappia esprimere strumenti statutari efficaci per l’OUA che permettano di eleggere una nuova dirigenza finalmente in grado di “fare politica” e non solo esprimere vuoti NO di facciata per poi subire il volere del Governo di turno.

Sperando, infine, che stavolta il Ministro-Avvocato non ignori il Congresso (come è accaduto invece per il congresso a Milano) in modo da confrontarsi con i suoi colleghi e così da dimostrare interesse verso la stessa categoria cui appartiene.

Avv. Stefano Rubeo

Articoli correlati:

Scrivi un commento

Divertirsi imparando

Iniziative sociali in zona Tribunale

Iniziative sociali in zona Tribunale. Roma, quartiere Prati. Partirà dal mese di marzo prossimo, presso i locali della Parrocchia di Santa Lucia, sita... [Continua]

Corso personalizzato per la preparazione al Nuovo Esame di Avvocato

iscrizioni aperte

Sono aperte le iscrizioni al nuovo corso personalizzato per la preparazione al prossimo Esame di Avvocato 2015/2016. Il corso offre una preparazione... [Continua]

Il Nuovo Esame di Avvocato

Riforma del 2012 (art. 46 Legge n. 247/2012)

La riforma del 2012 (art. 46 Legge n.247/2012) ha introdotto importanti modifiche all’esame di abilitazione all’esercizio alla professione di Avvocato. Dalla... [Continua]

Recente sentenza sul legittimo impedimento

Corte di Cass. Pen. n. 32949/2012

Costituisce legittimo impedimento a comparire in udienza il diritto del difensore di poter partecipare al funerale di un suo prossimo congiunto rappresentando... [Continua]

Attiva i riferimenti normativi con il Parser Normativo

Scarica da www.normattiva.it il software che trasforma in link i riferimenti normativi contenuti in un testo giuridico

Per attivare i riferimenti normativi in un testo è possibile utilizzare il Parser Normativo, scaricabile dal sito NORMATTIVA “il portale della legge... [Continua]

Milano. Chiusura Uffici dell’Ordine degli Avvocati di Milano e della Fondazione Forense

24 dicembre 2012 e 31 dicembre 2012

Gli Uffici dell’Ordine degli Avvocati di Milano e della Fondazione Forense di Milano resteranno chiusi nei giorni 24 e 31 dicembre 2012. Si segnala che: –... [Continua]